Società della Salute della Zona Pisana
Consorzio Pubblico di funzioni
Via Saragat, 24 - 56121 Pisa

Avvisi e Notizie

Sono state donate alla SdS Pisana e verranno distribuite ai bimbi con problemi di disabilità o malattie che rendono necessari frequenti spostamenti da casa alle strutture sanitarie.

La Presidente Gianna Gambaccini: “Nono solo generosità ma anche tanta serietà. Grazie agli ultras: nessuna mascherina andrà sprecata”

PISA, lunedì 1 giugno 2020 – Porto Sant’Elpidio, provincia di Fermo. Per trovarle i gruppi della Curva Nord sono arrivati fin nelle Marche: un’indagine di mercato in piena regola, alla ricerca del prodotto più adatto. Hanno scelto il meglio per i bambini più fragili, quelli alle prese con problemi di disabilità o malattie che, pure in questi giorni in cui Covid-19 sta allentando la presa ma è tutt’altro che scomparso, hanno bisogno di viaggi quotidiani da casa alle strutture sanitarie. Ne hanno acquistate 410 con il ricavato (1.500 euro) della colletta programmata per Pisa-Livorno, poi saltata perché il derby si è disputato a porte chiuse: cinquanta per i più piccoli (da 3 a 6 anni) e 360 per quelli leggermente più grandi (da 6 a 12 anni). Poi le hanno donate alla Società della Salute della Zona Pisana perché siano distribuiti ai bimbi più fragili e indifesi in questo tempo di pandemia. “Quando mi hanno telefonato per dirci che stavano venendo a consegnarcele, sono rimasta quasi senza parole – racconta la Presidente della Società della Salute Gianna Gambaccini-. La generosità degli ultras nerazzurri non è una novità per la nostra città, ma anche in questo caso quel che più mi preme sottolineare è la serietà con cui si sono mossi: non ci si può improvvisare quando si ha a che fare con persone particolarmente vulnerabili, nemmeno quando si è mossi dai sentimenti più belli, e i gruppi della Nord lo hanno dimostrato ancora una volta, lavorando lontano dalla luce dei riflettori per trovare la soluzione migliore per i più piccoli del nostro territorio. Assicuro fin da ora che nessuna delle mascherine che ci sono state donate andrà sprecata”.

Sono a misura di bambino le mascherine acquistate dai gruppi dell Nord. Per dimensioni e anche per fattezze: ci sono quelle con l’arcobaleno e con i palloncini colorati, con la farfalla e gli animaletti. E soprattutto sono sicure, fra le migliori in commercio: sono cucite e lavabili, senza traccia di colla, tutte in tnt più poliestere con trattamento antibatterico e idrorepellente. E prima di essere imbustate, sono tutte saniicate con una sostanza certificata anti Coronavirus.